27 Marzo 2022 – Un Padre incompreso

Rembreandt – Ritorno del figlio prodigo

Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita (Luca 15,32)


Il Padre della parabola evangelica è, decisamente, un padre incompreso dai suoi figli. Incompreso dal minore che esige anzitempo la sua parte di eredità. Incompreso dal maggiore che, rimasto in casa, lo considera un “padrone da servire”.
Quali sono i motivi di questa incomprensione? L’amore del padre, un amore eccessivo. Un amore che rispetta la libertà dei figli a costo di dover soffrire per la loro lontananza. Un amore che non smette di attendere il ritorno. Un amore che non fa pensare agli sbagli del passato, ma reintegra nella dignità precedente. Sì, questo amore è proprio fuori dal comune. Una realtà consolante, per chi, in preda alla vergogna, non riesce neppure a immaginare l’accoglienza che gli verrà riservata, e si trova al centro di un’attenzione e di una tenerezza che sconcertano.
Gesù vuole rivelarci il “vero” Dio che rispetta la nostra libertà. Un Dio che ci attende e che ci corre incontro quando torniamo. Un Dio disposto a dimenticare le offese ricevute. Un Dio che si rallegra perché temeva per la nostra “morte”. Un Dio per il quale conta più il futuro che il passato, e quindi non permette che rimaniamo prigionieri dei nostri sbagli. E tutto questo è un motivo valido per fidarsi di Lui e per mettere la nostra vita nelle Sue mani.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.