I Vangeli: Quando e perché sono stati scritti?

Premetto che intendo limitarmi ai primi tre Vangeli. E’ cosa nota che ciascun evangelista non parla mai di sé. I nomi che ci sono noti «sono dovuti soltanto alla posteriore tradizione che parte dal II secolo… I veri autori si nascondono sia dietro la figura del protagonista dei loro racconti, sia dentro l’interesse generale che si sviluppò su di lui da parte delle varie e rispettive comunità cristiane, di cui gli scritti sono espressioni».

Leggi l’articolo di Don Stefano Tarocchi, biblista, sul sito di Toscana Oggi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.